Home / Cronaca / Selfie ammazza Salvini. L’ultimo veleno di Vauro contro il vicepremier pistolero

Selfie ammazza Salvini. L’ultimo veleno di Vauro contro il vicepremier pistolero

Vauro non si smentisce. Il vignettista toscano, rigorosamente anti-sovranista e anti-fascista, torna a puntare la sua matita (un po’ spuntata quando a ispirazione) contro Matteo Salvini. Una costante, un’ossessione per il disegnatore toscano. Alla notizia del via libero della legge sulla legittima difesa Vauro regala ai lettori delFatto quotidiano una vignetta dal titolo “selfie fatale” nella quale Salvini per errore prende la sua pistola, scambiandola per il cellulare, la punta alla fronte viene trafitto da un proiettile.

Un augurio di morte per il vicepremier pistolero? Dov’è la satira? Altro che democrazia e pacifismo arcobaleno, Vauro Senesi si conferma il numero uno tra gli istigatori di violenza (dietro lo scudo dell’arte grafica) contro il nemico da sterminare. «E poi è Salvini che “semina odio”… Querela per il signor Vauro, che dite? E, alla faccia dei sinistri, buona giornata Amici», è il post mattutino del vicepremier leghista in risposta all’ennesima vignetta di cui è protagonista. In un’ora oltre 6500 commenti che vanno dallo sconcerto alla rabbia. «Indegno… fomentatore di odio .. ormai davvero non fa neanche ridere… penoso e livoroso… ma per molto tempo dovrà digerirti… siamo solo all’inizio un abbraccio e querelaaaaaaaa» oppure «È un delinquente psicopatico a piede libero». Più articolato un altro internauta:  Quindi, se questo individuo fa capire che della legittima difesa non ha capito …nulla.., perché dovrei spiegarle meglio il concetto di legittima difesa? NON CAPIREBBE. Quindi, posso solo augurarle di avere tante matite per continuare a disegnare e non pensare»

Fonte clicca qui

Check Also

Trapani, Catturato il boss Matteo Messina Denaro

Ricercato da più di 20 anni, stanato in un bunker sotterraneo a Trapani. Nel covo …

Lascia un commento