Home / Cronaca / NAPOLITANO SENZA FINE: NON si arrende, ecco chi è l’ULTIMO che vuole portare al GOVERNO

NAPOLITANO SENZA FINE: NON si arrende, ecco chi è l’ULTIMO che vuole portare al GOVERNO

NAPOLITANO SENZA FINE: NON si arrende, ecco chi è l’ULTIMO che vuole portare al GOVERNO

 

Quando si parla di elezioni e di formazione del nuovo governo, non si può escludere Giorgio Napolitano.

E’ quello che si percepisce anche dall’articolo di Paolo Becchi e dai dettagli forniti a proposito.

Il giornalista, innanzitutto, critica il candidato premier 5 stelle Luigi Di Maio per aver voluto essere colui che dà le carte, senza saper condurre la partita.

A suo avviso, infatti, sta sbagliando davvero tutto: “all’ inizio offre alle due parti un contratto inaccettabile, un governo di coalizione o col Pd senza Renzi, o col centrodestra senza Berlusconi. Programmi, contenuti non contano un tubo, importante è arrivare a Palazzo Chigi e per arrivarci tutte le strade sono buone. Si potrebbe forse parlare di nichilismo politico. Come che sia il risultato è un totale fallimento.”

Contrariamente a quanto faccia intuire l’intervista rilasciata da Di Maio, il Pd non ci starebbe nemmeno con un’apertura a Renzi. Ed è stato proprio quest’ultimo a smentire tutto.

Per il Pd, essere la stampella del M5s sarebbe solo la fine. Come sottolinea Becchi, infatti, “stare all’ opposizione è anzi l’ unico modo per tentare almeno di ripartire dopo una dura sconfitta. Sinora, bisogna pur riconoscerlo, il Pd è stato nelle sue decisioni lineare e coerente. È da questo partito che può rinascere qualcosa di sinistra. Il resto è tutt’ al più concime.”

Poi la rivelazione: “Credo che ci sia lo zampino di Napolitano, che continua trafficare di nascosto, come si è visto anche dal suo discorso al Senato. Ha bloccato cinque anni fa Bersani e ora ci ha ripensato. Ma se Di Maio si è spinto sino al punto di seguire i suggerimenti di Napolitano allora vuol dire che è proprio disperato. Vedrete: sarà costretto dopo questa figuraccia a ripartire dal Centrodestra, ma da una posizione di debolezza. A Salvini non resta che aspettare e da una posizione di forza: quella forza che ora gli viene dal sostegno esplicito di Berlusconi.”

 

 

 

Fonte Clicca QUI!

 

Check Also

Trapani, Catturato il boss Matteo Messina Denaro

Ricercato da più di 20 anni, stanato in un bunker sotterraneo a Trapani. Nel covo …

Lascia un commento